Compagnoni: “Locatelli? Guai a mettergli la croce addosso se dovesse sbagliare una partita”.

Compagnoni: “Locatelli? Guai a mettergli la croce addosso se dovesse sbagliare una partita”.

Il giornalista di Sky ha parlato di Manuel Locatelli

MILANO – Il noto giornalista e telecronista di Sky Sport, Maurizio Compagnoni, ha commentato così le prime partite di Manuel Locatelli in Serie A: “In prospettiva vorrei diventasse il regista più forte, ha segnato gol bellissimi: ha avuto una grande chance inimmaginabile, credo che la chance più logica sia non mettergli pressione. Un terzino può diventare titolare inamovibile a 19 anni già se ha gamba e forza, ma per un regista è un qualcosa di clamoroso essere dov’è Locatelli: credo che da qui a gennaio possa essere normale che abbia magari qualche passaggio a vuoto, se dovesse sbagliare una partita guai a mettergli la croce addosso”.

IlMilanista

Leggi anche le parole di Rivera a MilanTv

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy