Coloccini: “Che disguto i nazisti. Apprezzo il pensiero del Che”

Coloccini: “Che disguto i nazisti. Apprezzo il pensiero del Che”

L’ex rossonero racconta il suo amore per la storia

MILANO – Fabricio Coloccini, ex difensore del Milan, ha parlato del suo amore per la storia a Goal.com: “Con la nazionale ho visitato alcuni campi di concentramento nazisti. Questo mi ha portato a documentarmi su cose a cui non potevo credere. Ad esempio, facevano dei saponi col grasso delle persone, è orribile come gli esseri umani arrivino a commettere certe barbarie. Siamo stati di recente ad un altro campo di concentramento in Germania. La tristezza ti assale quando vedi quelle camere a gas che sembrano docce. E poi c’era un altro posto che sembrava come un negozio di autoricambi, solo che lì strappavano alle persone i loro capelli, i loro denti e le loro unghie. Disgustoso”.

Il Che -“La Rivoluzione cubana? Ho cominciato ad interessarmi su questo perchè mi piace Che Guevara e volevo saperne di più. Apprezzo il suo pensiero e il coraggio che tutti questi uomini hanno mostrato, combattendo per un’idea. Tutti sappiamo che i potenti abusano sempre dei bisognosi. Ci sono cose successe tempo fa che sarebbero potute andar meglio, ma l’amore per certi ideali e ciò che è stato fatto è straordinario. Una volta ricevetti dei calzini con l’immagine del Che. Pensai ‘grande, ma chi è questo?’. Così iniziai a vedere per cosa aveva combattuto. Raccolsi informazioni su Fidel Castro e la Rivoluzione cubana. Andai con due amici a Cuba, che piacque a tutti, fu una bella esperienza”. 

Intanto Boban finisce nei guai…

LEGGI ANCHE IL FUTURO STADIO

LEGGI ANCHE SCELTO IL NUOVO CAPITANO

LEGGI ANCHE CRESPO SULLA SCELTA DI MALDINI

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE ROSSONERE

IlMilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy