Campopiano: “Il closing non è mai stato in dubbio”

Campopiano: “Il closing non è mai stato in dubbio”

Il giornalista: “Non sarà nelle settimana del derby anche per un fattore scaramantico”

MILANO – Pasquale Campopiano, giornalista del Corriere dello Sport, ha parlato a Sportfair.it: “Il closing non è mai stato in dubbio e adesso siamo arrivai al rush finale: l’ultima curva prima del traguardo. Marco Fassone, futuro ad e dg del club, è in Cina per operazioni legate al marketing e per interfacciarsi con i vertici della Sino Europe Sports: inizio della prossima settimana rientrerà in Italia e ci saranno risposte importanti, ma per il closing, anche se non voglio fare assolutamente date, bisognerà aspettare fine novembre o i primi giorni di dicembre. Secondo me, e qui mi sbilancio, ti dico che non sarà nelle settimana del derby anche per un fattore scaramantico: i cinesi lo sono molto e presentarsi magari con una sconfitta contro l’Inter non sarebbe un buon inizio. Ma dal 20 novembre ai primi di dicembre ogni giorno potrebbe essere quello giusto”.

“Il governo cinese? Dalle informazioni che ho io, dal punto di vista economico l’operazione è terminata: la Sino Europe Sports è un fondo chiuso e la cifra è già stata raccolta. Ma c’è stato nelle ultime settimane un overbooking di investitori interessati all’operazione così si sta valutando se far entrare nel fondo investitori più potenti. Sicuramente a far da garante c’è il Governo cinese: resta da capire poi se sarà anche tra gli investitori con società a lui legate come Huarong, China Construction Bank, Ping An Insurance e un po’ tutti i nomi che abbiamo scoperto in queste settimane”.

“Retroscena? E’ una vicenda incredibile lo so. Provo a farti un breve riassunto partendo da qualche giorno prima: i due Li hanno ricevuto da Fininvest delle segnalazioni un po’ preoccupanti su delle vicende interne alla cordata. Questo ha fatto sì che si creasse una spaccatura che ha portato al ‘taglio’ di Gancikoff e Sal Galatioto: da quel momento in poi i due Lì hanno di fatto scavalcato gli advisor bruciando sul tempo tutti gli altri e presentandosi alla firma del preliminare a Villa Certosa con i 100 milioni di caparra in mano. Nel mio libro che sto ultimando svelerò dei particolari davvero incredibili di quelle ore”. Intanto buone notizie per Niang

LEGGI ANCHE MILAN SU MINA

LEGGI ANCHE RISPUNTA MAMMANA

LEGGI ANCHE TOLISSO OSSERVATO SPECIALE

IlMilanista

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy