Calabria: “Il Milan è la società migliore al mondo”

Calabria: “Il Milan è la società migliore al mondo”

Il terzino: “Sono sempre stato un panchinaro e devi abituarti a giocare per la squadra”

MILANO – Davide Calabria ha parlato all’evento di Casa Milan ‘La Fabbrica di Uomini: il Capitale Umano’ : “Ho iniziato al Milan a 10 anni nel 2006. Soprattutto in questo periodo c’è un collegamento molto forte tra settore giovanile e prima squadra, più di quando sono arrivato io. Ho sempre studiato a Brescia. Poi quando sono arrivato in convitto, sono iniziate le complicazioni con lo studio. Il passaggio da casa al convitto è stato più duro di quanto mi aspettassi. Diciamo che è andata meglio nel calcio che nella scuola. Quando sei al Milan, devi rispettare delle regole importanti. Vivere in una società che ti abitua a vivere civilmente insieme agli altri, aiuta a crescere. Io sono nato tifoso milanista ed ero già abituato ad andare a San siro. È stato un sogno far parte di questa squadra ed arrivare in prima. Il Milan, per me, è la miglior società del mondo per tutto quello che gira attorno ad un club così. I primi anni, passare dal tuo paesino ad una realtà così, sono stati difficili. si fanno sacrifici per un sogno. L’allontanamento da casa è stato duro, anche se ora abito lì. Sono riuscito a superare i problemi grazie a Bolis e Francesca Luiso che mi hanno aiutato tanto”.

Sullo spirito di sacrificio: “Ho sempre avuto spirito di sacrifico. Sono sempre stato un panchinaro e devi abituarti a giocare per la squadra. Lo spirito di gruppo ed il coraggio sono stati importanti. Senza mia mamma, forse, non sarei qua. Ha fatto tanti sacrifici per farmi vivere il mio sogno. Ha fatto grandi sacrifici per me”

Sul settore giovanile: “Ho fatto tanti anni nel settore giovanile. Filippo Galli e Antonello Bolis mi hanno aiutato tanto. Ho avuto tante persone che mi hanno aiutato. Ringrazio tutti perché se sono qui, è merito di tutti. La vittoria del Viareggio è’ stata una grande soddisfazione perché ho giocato sempre, tutte le partite. La finale di coppa Italia con la Juventus, pur essendo andata male, è un grande ricordo insieme all’esordio in prima squadra. Io ho avuto la fortuna di arrivare a coronare il mio sogno”. Intanto il Barcellona viene a fare compere in casa Milan….

LEGGI ANCHE I CINESI CONTRO BERLUSCONI

LEGGI ANCHE LOCATELLI SI EMOZIONA

LEGGI ANCHE BORUSSIA DORTMUND SU SUSO

IlMilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy