C. Liedholm: “Ancelotti? Non lo vedo disponibile ad andare adesso al Milan”

C. Liedholm: “Ancelotti? Non lo vedo disponibile ad andare adesso al Milan”

Il figlio del “barone” intervistato ha parlato del match di questa sera, Milan-Roma. In entrambe le squadre “Nils” ha allenato, lasciando un ricordo indelebile.

 

MilanoCarlo Liedholm intervistato dal quotidiano “TuttoSport” ha parlato della difficile situazione del Milan e di cosa pensa dei due allenatori oggi in panchina nelle due ex squadre allenate dal padre, “il Barone” Nils Liedholm.

In prima battuta ha strizzato un occhio ad entrambe le tifoserie: “sarebbe difficile dire per chi tiferebbe mio padre. Sono le due squadre che più di tutte hanno lasciato un segno su di lui, così come sono rimaste nel mio cuore”.

Sulla partita: “Per il Milan la vedo un po’ dura. La Roma gode di miglior salute, i rossoneri stanno incontrando un po’ di difficoltà e la difesa mi sembra per ora un po’ ballerina“.

Su cosa penserebbe il padre dei tecnici di Roma e Milan, ha risposto: “Li ha conosciuti bene entrambi. Mio padre, nella gestione Sensi, è stato anche consigliere e spesso era presente a Trigoria a seguire gli allenamenti. Mi ricordo che di Montella mi diceva che era un ragazzo intelligente che avrebbe potuto fare l’allenatore. Di Francesco ha mostrato di essere un allenatore preparato, progredendo di anno in anno”.

Sul ritorno di Ancelotti al Milan: “Sinceramente non lo vedo disponibile ad andare adesso al Milan. Credo che prima o poi voglia allenare la Roma. Il Milan è ancora una squadra in divenire e Carlo è abituato ad alti livelli“.

Sul premio che intitolato al padre, Nils Liedholm, verrà consegnato a Montella la settimana prossima: “E’ un premio che assegniamo al tecnico capace di intendere lo sport in modo simile a mio padre. Montella ci ha dato l’idea di una persona legata ai valori sportivi e capace di accettare le sconfitte con classe. E poi ci sono anche le squadre in comune. Roma, Milan e anche Fiorentina”. Aggiungendo poi le caratterische in comune fra il “Barone” e il tecnico rossonero: ” Mi sembra tranquillo anche quando affronta i momenti difficili. E adesso ne sta attraversando uno. Credo sia un tecnico che ami il bel calcio, che cerca la vittoria attraverso il gioco”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy