Bonaventura: “Con la Lazio dovrei esserci. Scudetto? Con Bonny si può e al derby voglio segnare”

Bonaventura: “Con la Lazio dovrei esserci. Scudetto? Con Bonny si può e al derby voglio segnare”

MILANO – Durante la diretta scritta della Q&A, Giacomo Bonaventura ha parlato della stagione del Milan: “C’è tantissimo entusiasmo, anche per i tanti acquisti. L’inizio è tutto positivo, ma sappiamo che il campionato sarà lungo e difficile e dovremo continuare ad alimentare questo entusiasmo. La società ha fatto un buonissimo mercato. Ci vorrà un po’ di tempo per abituarsi, perchè nelle ultime partite otto undicesimi erano diversi rispetto alla scorsa stagione. Scudetto? Sarà molto difficile, ci sono squadre come Juventus, Napoli e Roma che negli ultimi anni hanno dimostrato di essere davanti a noi. Però con il lavoro possiamo crescere anche noi e arrivare a quel livello. Sicuramente noi abbiamo preso Bonucci dalla Juve che è un giocatore che non mi aspettavo potesse arrivare qua. E’ un grande giocatore e può darci una mano. Penso sia stato lui il colpo più eclatante. Come sto adesso fisicamente? Ho avuto un problemino muscolare al retto femorale. E’ un muscolo delicato per chi gioca a calcio. Sono praticamente a posto, in questi giorni tornerò a dare il 100% in allenamento. Per la Lazio dovrei esserci, incrociando le dita. Il numero 5? Mi è sempre piaciuto, ho visto che era libero e ho deciso di prenderlo. Non sono scaramantico, non guardo troppo ai numeri. Ho sempre avuto il 28, mi lega a un po’ di esperienze. Però volevo cambiare. Chi mi ha sorpreso di più in questo inizio di stagione? Cutrone. E’ arrivato in prima squadra con grande fame e voglia di dimostrare. Sta facendo bene, deve continuare su questa strada. Ha delle buone qualità e può fare bene. Mi ha sorpreso anche Kessie, una forza della natura, e poi c’è Calhanoglu, che è un giocatore tecnico, creativo. Il momento più bello con la maglia del Milan? Quando ho firmato. Per un giocatore italiano arrivare in una squadra con questa storia è un sogno. E’ stato un giorno intenso, che non dimenticherò mai. Sarebbe bello però fare gol in una finale o in una partita decisiva. Manca anche un gol al derby, spero di rimediare presto”.

Seguici anche su Telegram. Clicca qui e scopri come

 

 

 

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy