Ancelotti: “Un vantaggio essere al Bayern dopo Guardiola”

Ancelotti: “Un vantaggio essere al Bayern dopo Guardiola”

L’ex allenatore del Milan parla della sua avventura in Germania

MILANO – Intervistato da La Stampa, Carlo Ancelotti ha parlato del calcio tedesco e della sua avventura al Bayern Monaco: “La sosta? Per quanto mi riguarda affrontare una sosta più lunga rispetto al passato non rappresenta un problema. Anzi. I giocatori hanno la possibilità di godere di un periodo di riposo più lungo dopo gli sforzi della prima parte della stagione. E poi si può programmare una mini preparazione per essere pronti nella seconda fase. Quindi, davvero, nessun problema. Può essere una buona soluzione anche per il campionato italiano così da preservare la qualità del gioco e la Nazionale. In generale credo che ridurre il numero delle partite nel periodo invernale possa incidere sulla qualità. Migliorandola.”

Al Bayern dopo Guardiola? È stato un vantaggio arrivare dopo Guardiola perché ho trovato una squadra formidabile nel possesso palla e nella transizione.”

Conte e Zidane? Non credo ci sia un filone tecnico che ci unisce, anche se è vero che abbiamo fatto un’esperienza insieme alla Juventus. Dopo, però, le nostre strade si sono separate e ognuno di noi ha costruito le proprie conoscenze tecnico-tattiche in maniera diversa. Entrambi stanno facendo molto bene. Difficile dire chi sta facendo meglio, sono due contesti completamente diversi. Chelsea? Gli italiani lì fanno bene perché in generale la nostra scuola di allenatori fa bene dappertutto.” Intanto ecco il colpaccio del Condor…

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL MILAN

LEGGI ANCHE DEULOFEU SI RIAVVICINA

RINNOVO DI GIGIO IN STANDBY

LEGGI ANCHE AUBAMEYANG OBIETTIVO NUMERO UNO

IlMilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy