Albertini: “I cinesi non devono venire per fare solo business e Fassone non mi ha mai chiamato”

Albertini: “I cinesi non devono venire per fare solo business e Fassone non mi ha mai chiamato”

L’ex: “Il no di Maldini è difficile da valutare. Lui sicuramente avrà avuto le sue ragioni”

MILANO – Gianluigi Buffon, portiere bianconero, ha detto  riguardo al Milan e all’Inter in mano ai cinesi: “una sconfitta per il calcio italiano”. Demetrio Albertini, presente al Forum Sport e Business del Sole 24 Ore, ha così commentato: “Le proprietà straniere possono starci: è successo in Inghilterra e Francia, meno in Spagna e Germania. Devono però arrivare con finalità importanti, anche per il lato sociale, non solo per far business. Il rischio c’è perché fa riflettere il caso Pavia. Bisogna capire le finalità di queste società economicamente importanti, che devono arrivare qui con obiettivi ben precisi. Bisogna solo aspettare e vedere che succede. Per quanto mi riguarda Fassone non mi ha mai chiamato. Questa è l’unica certezza”.

“Maldini? Il no di Maldini è difficile da valutare. Lui sicuramente avrà avuto le sue ragioni e credo che la richiesta di conoscere la proprietà fosse una richiesta sensata”.

“La Juventus? Chi vince non lo so, però so che lo Scudetto quest’anno lo può solo perdere la Juventus. Quello di essere secondo è un merito di questo Milan, che ha ritrovato l’entusiasmo che mancava da tempo. Mi auguro che possa continuare a lottare in campionato dato che ha una squadra giovane e italiana”. Intanto Bonaventura lancia la carica…

LEGGI ANCHE REAL MADRID SU DONNARUMMA

LEGGI ANCHE ROMAGNOLI TENTATO DAL CHELSEA

LEGGI ANCHE NIANG: “MI SENTO UN LEADER”

IlMilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy