Ag. Vangioni: “Se non gioca via a gennaio”

Ag. Vangioni: “Se non gioca via a gennaio”

Il padre procuratore: “Lui non è venuto al Milan per fare la comparsa”

MILANO –  Armando Vangioni, padre e procuratore del terzino del Milan Leonel, ha parlato a Calciomercato.com: “L’arrivo al Milan? Milano è una città che gli piace, si trova benissimo lì con la sua famiglia. Anche il suo impatto con il gruppo è stato molto positivo, me ne parla sempre bene. Tanti grandi giocatori e con una grande unione fra di loro”.

“Infortunio? Ha una contrattura da qualche giorno che lo tiene fuori. Il suo recupero procede bene, credo che tornerà in gruppo nel giro di una settimana. Però è chiaro che non è contento, credo che questo infortunio sia venuto perchè è nervoso. Di infortuni simili ne ha avuti solo tre in carriera”.

Poca considerazione? Lui non è venuto al Milan per fare la comparsa. Forse in Italia non lo conoscono molto, ma Vangioni ha più di 300 presenze nel massimo campionato argentino, ha giocato con il River Plate  e con la Seleccion. Sono convinto che se gli venisse data la possibilità di giocare, nel giro di qualche partita conquisterebbe anche i tifosi del Milan. Lui è un grande professionista, sa che il Milan è un grande club e deve lavorare ma non siamo contenti di come stanno andando le cose. E’ una situazione strana, particolare che non ci aspettavamo. Sono quattro anni che il nome di mio figlio è in orbita serie A. Lo hanno cercato in quattro oltre al Milan: Palermo, Torino, Sassuolo e Roma. Il direttore sportivo degli emiliani era venuto anche in Argentina per parlare con me”.

Cessione se non cambia la situazione? Sì, chiaramente. Non se in Italia o all’estero, ma stiamo pensando anche a questa ipotesi. Non è importante se il club sia il Siviglia, il Psg o un altro: Leonel è un giocatore importante e andrà dove gli dimostreranno fiducia. E’ chiaro che adesso le cose sono cambiate al Milan, c’è un nuovo tecnico che magari non conosce bene il ragazzo. Noi abbiamo chiuso il trasferimento quando c’era ancora Mihajlovic, è lui che lo ha voluto. Adesso continuerà a lavorare con ancora più voglia per convincere mister Montella, poi a gennaio tireremo le somme”. Intanto l’ex Milan denuncia lo scandalo…

LEGGI ANCHE FASSONE IN CINA

LEGGI ANCHE IL FUTURO DI GALLIANI

LEGGI ANCHE OFFERTA DELL’ARSENAL PER LOCATELLI

IlMilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy