Abbiati: “Sarò un papà per i giocatori del Milan”

Abbiati: “Sarò un papà per i giocatori del Milan”

L’ex portiere del Milan, oggi il club manager, ha parlato degli obiettivi del nuovo Milan e della rosa

MILANO – A margine della premiazione “Colantuoni-De Rosa” a Massa, TMW Radio ha raccolto le parole di Christian Abbiati, che ha parlato del suo nuovo ruolo nella società rossonera  degli obiettivi stagionali: “Sarò una sorta di papà per i giocatori del Milan. Sarò lì vicino a loro per aiutarli con la mia esperienza in caso di problemi. Ho avuto la fortuna di iniziare nel Milan e trovarmi gente come Albertini, Maldini e Costacurta nello spogliatoio. Tutti e tre mi hanno aiutato tanto. Una figura come la mia è molto importante, soprattutto a causa dei tanti nuovi acquisti. Spero di poter dare il mio contributo.  Il Milan è una squadra che ha una storia importante e prestigiosa. Deve essere ambiziosa e il suo obiettivo minimo per la prossima stagione è arrivare in Champions League”.

Poi aggiunge sul futuro dei portieri e su Donnarumma: “La storia l’ha fatta Buffon. I giovani, a partire da Donnarumma, sono il futuro. Credo molto in questi ragazzi e approvo la scelta di molte società di far giocare portieri giovani. Donnarumma? La porta è ancora aperta per lui. Non è detto che vada via, il Milan lo aspetta a braccia aperte. Da amico di Gigio, spero che rimanga e credo nel lieto fine. Donnarumma ha ancora grandi margini di crescita, può migliorare in qualsiasi cosa perché è un ragazzo serio e un vero professionista. So che lui vuole crescere giorno dopo giorno in allenamento”.    Intanto oggi è il giorno di Calhanoglu….

 

Ilmilanista.it

 

4

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy