Milan-Inter: le pagelle di Tiziano Crudeli

Milan-Inter: le pagelle di Tiziano Crudeli

Ecco le pagelle del noto giornalista per gli amici de “ilmilanista.it”

di Redazione Il Milanista
Le pagelle di Tiziano Crudeli

MILANO – Il Milan è stato sconfitto per 3-2 dall’Inter nel derby della Madonnina: ecco le pagelle del noto giornalista e tifoso rossonero Tiziano Crudeli

Donnarumma 6 – Forse poteva uscire in occasione dell’1-0 interista. Nella ripresa è molto reattivo in un paio di occasioni.

Calabria 5 – Perisic lo sovrasta sul gol del vantaggio nerazzurro, firmato da Vecino.

Musacchio 6.5 – Nel primo tempo va in affanno come tutta la retroguardia, nella ripresa trova il gol del 2-3.

Romagnoli 5 – Si perde la marcatura di Vecino che, dopo appena tre minuti, sblocca la stracittadina incanalandola su binari favorevoli per i nerazzurri.

Rodriguez 5 – Politano gli fa vedere i sorci verdi, nel secondo tempo viene giustamente sostituito.

Kessié 5– Tanta corsa, come sempre, ma pochissima qualità. Viene sostituito e, in panchina, sfiora la rissa con Lucas Biglia.

Bakayoko 6.5 – Trova il primo gol rossonero nella partita più importante, peccato non basti a conquistare punti.

Paquetà 6 – Nel primo tempo è l’unico giocatore del Milan a rendersi pericoloso. Prima scalda i guantoni di Handanovic con un tiro dalla distanza e poi, di testa, ci riprova ma senza fortuna. A inizio ripresa Gattuso sceglie Castillejo al suo posto, ma il brasiliano meritava di restare in campo.

Calhanoglu 6 – Non entusiasma, ma è più attivo e intraprendente che in altre partite. Inoltre, è suo l’assist per Bakayoko.

Suso 5 – Un oggetto misterioso. L’involuzione dello spagnolo sembra non avere fine.

Piatek 5 – Gli arrivano pochissimi palloni, ma non ha la solita brillantezza.

Castillejo 5 – Entra nella ripresa e provoca il rigore trasformato da Martinez, nel finale Handanovic gli nega il gol del pareggio.

Cutrone 5,5 – Prova a dare la carica col suo solito carisma, ma dalle sue parti arrivano pochi palloni giocabili. Nel recupero sfiora il gol ma trova una grande opposizione di D’Ambrosio.

Conti 5,5 – Entra a venti minuti dalla fine senza lasciare il segno. Si becca un’espulsione che, però, viene giustamente revocata con l’ausilio del VAR.

Gattuso 5 – Spalletti lo “incarta” nel primo tempo. Nella ripresa aggiusta qualcosa ma la prestazione della squadra non è sufficiente e il terzo posto scivola via.

 

Intanto, Leonardo fa paura: colpo pazzesco in attacco > CLICCA QUI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy