I CUGINI – Inter ma che combini ????

I CUGINI – Inter ma che combini ????

Inizio di settimana nera per i cugini nerazzurri

di Redazione Il Milanista

MILANO – Grande entusiasmo nell’Inter per “la continua la crescita dell’Inter sui social, anche a oriente”, ma non è tutto ora ciò che luccica. In casa Suning infatti ci sono molti, moltissimi problemi. Il primo riguarda Capello che oggi si è dimesso dal Jiangsu Suning per divergenze con la società riguardanti il mercato: la goccia che fatto traboccare il vaso cinese sarebbe stata inerente la gestione di Teixeira. Dopo l’ex allenatore del Milan, anche Sabatini, coordinatore dell’area tecnica del gruppo dell’estremo oriente, avrebbe chiesto due settimane fa la risoluzione del contratto. I motivi? Ignoti, ma l’ipotesi più valida riguarderebbe le difficoltà nel muoversi nel mercato con pochissima autonomia, basta pensare ai vincoli che la società ha tirato per arrivare a Ramires, Pastore e lo stesso Teixeira. Nei prossimi giorni ci sarà un incontro tra l’ex d.s. della Roma e la proprietà. L’unica sicurezza è che Sabatini non avrebbe rinnovato il contratto: quindi sarebbe un risoluzione anticipata, a tutti gli effetti. Il giornalista Fabio Ravezzani sul suo profilo Twitter ha dipinto così le conseguenza della perdita del Coordinatore:

Ma le brutte notizie per l’Inter non finisco qui: infatti l’ex giocatore nerazzurro Berti è stato denunciato dalla Procura di Piacenza per favoreggiamento su traffico e consumo di cocaina: le indagini hanno portato all’arresto di 8 persone e la denuncia di 4, compreso l’ex calciatore. Dalle indagini non emergono elementi per definirlo pienamente coinvolto: non a caso il ruolo di Berti sarebbe marginale, ma per ora non sta collaborando. Il calciomercato dei nerazzurri riguardano anche Rafinha, in prestito dal Barcellona con diritto di riscatto fissato a 35 milioni più 3 di bonus: Suning non è disposta a sborsare questa cifra e vorrebbe rinegoziare facendo leva sulla volontà del calciatore. Se i blaugrana accettassero le nuove condizioni, l’Inter registrerebbe l’operazione nel bilancio 2018/19, ma non è da escludere che gli spagnoli possano chiedere in cambio SkriniarSpalletti, intanto, continua a commentare il possibile arrivo di De Vrij: “Non vorrei parlare di giocatori nel mirino futuro della società”. In entrata si monitorano Strootman della Roma e Bernard dello Shakhtar. In attacco è oramai sicuro l’arrivo di Lautaro Martinez, di cui ha parlato Gabriel Omar Batistuta: “È il meglio che il calcio argentino abbia messo in mostra negli ultimi anni. Vedremo come andrà al Mondiale, sei ci andrà, potrà avere paura o mangiarsi l’erba del campo”. A Inter Tv ha invece parlato l’ex Imperatore di Milano Adriano. Ecco le sue parole: “Sono molto felice di tornare a far visita alla squadra che mi ha reso un calciatore. Ricordo la gente, i tifosi che in Italia mi hanno sempre voluto bene, tanto che la considero la mia seconda casa”. E su Icardi: “Il capitano ha una grande responsabilità e per questo gli auguro il meglio. Noi attaccanti abbiamo il dovere di aiutare la squadra. Io l’ho incontrato per la prima volta in questi giorni e spero di rivederlo presto. Mi sono emozionato per la bella accoglienza che mi hanno riservato e per questo li ringrazio”.

Oggi sono ricominciati gli allenamenti in vista della sfida di sabato contro il Verona. Zanetti intanto continua nelle operazioni marketing del club: oggi, in Argentina, ha presentato una nuova sede per l’Inter Academy a Santiago del Estero, dopo aver inaugurato quelle in Libano e Ungheria.

Le belle e buone notizie arrivano dal “Torneo di Viareggio” dove la Primavera è arrivata in finale e affronterà la Fiorentina.

Intanto Gattuso può tirare un sospiro di sollievo —> CONTINUA A LEGGERE 

Seguici anche su: Facebook / Instagram / Twitter

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy