TEKITANKA – Piovono critiche anche dalla Nuova Zelanda

TEKITANKA – Piovono critiche anche dalla Nuova Zelanda

La partita contro il Carpi verrà ricordata soltanto per quanto accaduto nei minuti che hanno preceduto il fischio d’inizio

MILANO – La partita contro il Carpi di giovedì scorso non verrà certo ricordata per quanto accaduto nei 90 minuti di gioco, bensì per quanto accaduto nei minuti che hanno preceduto il fischio d’inizio. I rossoneri si sono esibiti nella Tekitanka – mossa di marketing della Nivea – provocando diverse critiche sui social e all’estero. Commenti negativi sono arrivati anche dalla Nuova Zelanda: “Il Milan, uno dei più grandi club calcistici d’Europa, ha commesso il proprio suicidio sui social. Uno degli spot più orribili e disgustosi nella storia dello sport”, ha scritto ad esempio il New Zealand Herald. Inizialmente, era previsto che la danza in questione venisse eseguita da 22 attori che indossavano la maglia rossonera e non dai giocatori del Milan.

ilmilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy