SORIANO-MILAN – Mihajlovic lo chiama: c’è già la maglia a Milanello

SORIANO-MILAN – Mihajlovic lo chiama: c’è già la maglia a Milanello

Due rate separano il centrocampista dal suo ex allenatore: la Samp non cede sulla clausola di 10 milioni, Bertolacci è costato ai rossoneri il doppio

Soriano

MILANO – Senza numero, per carità, ma la maglia di Soriano già sventola a più non posso sulle bancarelle di Milanello. Soffia forte il vento del mercato rossonero, ma ancora non travolge le resistenze della Samp: Il calciatore italo-tedesco ha una clausola rescissoria da 10 milioni, Galliani vorrebbe pagare in due rate o ottenere uno sconto proponendo una contropartita tecnica ai doriani. La società guidata da Ferrero ha proposto Andrea Poli, considerato incedibile da Mihajlovic, mentre i rossoneri hanno ribattuto proponendo prima Paletta, poi Nocerino apprezzato da Zenga. Anche perché i doriani stanno cercando proprio un eventuale sostituto al corteggiato Soriano: la pista preferita porta però Carbonero della Roma.

LA TRATTATIVA – In silenzio, Soriano aspetta di conoscere il suo futuro. Che dovrebbe essere deciso a ore. Lui nel frattempo s’allena: calcia da destra, dal centro, da sinistra, prima o poi lo prenderà il Milan. Nel 4-3-1-2 Soriano sarà il jolly di Sinisa, esattamente come l’anno scorso sotto la Lanterna. I due sono in costante contatto, l’allenatore aggiorna di continuo il suo pupillo sugli sviluppi della trattativa. Non solo. Gli spiega i piani futuri: Roberto, all’occorrenza, sarà assistman di Bacca e Luiz Adriano.

IL CONFRONTO – Suda, corre e segna. E’ un tuttocampista, Soriano. Quattro gol nell’ultima stagione, tackle letali sugli avversari e addirittura dribbling. Li vale tutti 10 milioni, sono il prezzo della completezza. Basti pensare che Bertolacci, l’anno scorso sull’altra sponda di Genova, è costato il doppio. Two isn’t meglio che one.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy