SORIANO – Ferrero è chiaro: “Pagare moneta, vedere cammello”

SORIANO – Ferrero è chiaro: “Pagare moneta, vedere cammello”

Massimo Ferrero è chiaro e vuole 13 milioni di euro con Antonio Nocerino. Adriano Galliani spinge per i 10 in due rate

Massimo Ferrero

MILANO – E’ una storia infinita quella che riguarda la trattativa per portare Roberto Soriano in rossonero. Ci si è messo di mezzo anche il focoso e bizzarro presidente Massimo Ferrero che ieri, a La Gazzetta dello Sport ha sentenziato così: “Non abbiamo trovato un accordo, oggi Soriano è un giocatore della Sampdoria, domani chissà… Chi vivrà, vedrà. Loro offrono dieci milioni di euro ma noi ne vogliamo di più. Se Bertolacci è stato pagato 20, per Soriano ne vogliamo 15. Quindi dare moneta, vedere cammello!!! La clausola rescissoria? Non vale più, è scaduta a Ferragosto”. Il centrocampista vale 13 milioni di euro, questo è chiaro. Ma il Milan è disponibile a dividere il suo valore in due rate da 5 milioni di euro. E il cartellino di Nocerino il cui stipendio Massimo Ferrero vorrebbe fosse pagato interamente dai rossoneri.

 

IL PESSIMISMO DI GALLIANI – Nella giornata di ieri, Adriano Galliani, uscito dal primo incontro ha scosso la testa sussurrando: “Siamo molto lontani”. E vista l’imminenza del campionato la cosa ha scosso e non poco i tifosi del Milan che pensavano di poter arrivare al giocatore in breve tempo. Poi ha interrotto tutto il tecnico blucerchiato Walter Zenga: “Roberto domenica giocherà e gli darò la fascia da capitano”. Quasi una mossa per blindare Soriano che ormai non è più padrone del suo futuro senza colori certi.

IlMilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy