San Gigio salva il pari, ma Orsato grazia la Fiorentina al 95esimo

San Gigio salva il pari, ma Orsato grazia la Fiorentina al 95esimo

Milan con poche idee, ma il fortino resiste

MILANO – I rossoneri hanno cominciato la gara del Franchi esattamente come quella di martedì contro la Lazio. I viola sono più propositivi, ma la difesa rossonera riesce a reggere bene. Poco spazio per le vie centrali per i rossoneri che provano a sfruttare le fascie e il cambio gioco. Niang e Suso, almeno in avvio, non sembrano in formissima e di sicuro pesano le tante partite consecutive.  La Fiorentina ha decisamente qualcosa in più, ma non sfrutta le disattenzioni di De Sciglio e Calabria. Il classe ’96 regala un rigore ingenuo che però si infrange sul palo. Il Milan però non riesce a trovare la forza per reagire e pian piano l’attenzione viene posta sulla fase difensiva. Nelle poche azioni offensive manca decisamente il movimento senza palla e l’uno contro uno latita. All’intervallo il Milan arriva senza subire gol, ma è fortunato perché quanto visto è davvero poco.

La ripresa – Il secondo tempo si apre come si era chiuso il secondo. In attacco solo la Fiorentina con il Milan che accenna solo i propri tentativi di contropiede. Il gioco latita pesantemente e il pressing dei viola è asfissiante. Montolivo, Bonaventura e Kucka non riescono a creare, mentre De Sciglio appare sempre più in difficoltà. I primi sprazzi arrivano dopo circa 10 minuti grazie a un doppio contropiede, anche se è mancata la precisione nell’ultimo passaggio.

Cambi – Il primo cambio è di Sousa che leva l’ammonito Gonzalo Rodriguez per Vecino arretrando Sanchez. Il Milan ora riesce ad alzare un po’ il proprio baricentro e ad essere più pericoloso. Suso ha l’occasione migliore della partita, ma il muro viola regge. Montella inserisce Locatelli spostando Bonaventura sull’esterno. Stessi moduli, ma il Milan sembra voler osare qualcosa di più. L’impressione dura poco, la manovra è troppo lenta e la Fiorentina riesce a chiudersi bene sulle sortite offensive. Montella allora preferisce non rischiare, inserisce Antonelli al posto di Bonaventura per difendere il risultato.

Nel finale – Ilicic non ha più fiato e Sousa prova a vincerla inserendo Babacar. L’occasione più ghiotta però arriva per il Milan. Sanchez buca l’intervento in area, ma Bacca sfiora il palo. La Fiorentina diventa sempre più pericolosa, ma gli spazi sarebbero tanti per far male in contropiede. Il Milan ha l’ultima occasione al 95esimo con Luiz Adriano lanciato a rete. Tomovic lo stende da dietro, rimane il dubbio se sia o meno in area, ma è un fallo netto da ultimo uomo. Orsato pecca clamorosamente e lascia correre, era da espulsione diretta.Finisce così senza reti la sfida del Franchi, Donnarumma è decisivo, ma c’è il rammarico di non aver osato di più.

LEGGI ANCHE RIVOLUZIONE MILAN

LEGGI ANCHE MILAN IDEA KANE

IlMIlanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy