Post partita, Abbiati smette col calcio giocato: “Pensavo di commuovermi di più”

Post partita, Abbiati smette col calcio giocato: “Pensavo di commuovermi di più”

L’estremo difensore rossonero ha rilasciato alcune dichiarazioni al termine della gara contro la Roma

MILANO – Christian Abbiati lascia il calcio giocato. L’estremo difensore rossonero ha rilasciato alcune dichiarazioni a Milan Channel al termine della gara contro la Roma: “Pensavo di commuovermi di più e invece mi sono trattenuto. Ringrazio tutta la vita i tifosi, la società, il presidente Berlusconi e Adriano Galliani. Ho passato momenti bellissimi, con grandi campioni abbiamo vinto tutto. Peccato salutare con una sconfitta così, volevo ringraziare i tifosi che mi hanno aspettato per salutarmi. La parata che mi rimarrà nel cuore è quella del derby europeo del 2003, poi abbiamo vinto la Champions. Donnarumma? Non ha bisogno di Abbiati, è un bravissimo ragazzo, con la testa sulle spalle, con  grandissime qualità e farà benissimo per tanti anni. Ho avuto come esempio Maldini, Costacurta e Albertini e ricordo ancora oggi cosa mi hanno insegnato. L’aspetto mentale per la finale conterà di più. E’ una partita secca, ce la possiamo giocare, purché non si metta in campo l’atteggiamento di oggi”.

LEGGI ANCHE – Social, grazie Christian Abbiati

LEGGI ANCHE – Post partita, Brocchi: “Sono deluso dall’atteggiamento di alcuni calciatori”

ilmilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy