Il Milan perde e gli epurati ridono: quanti ex rossoneri decisivi in Europa!

Il Milan perde e gli epurati ridono: quanti ex rossoneri decisivi in Europa!

Il week end ha visto protagonisti dei vari campionati diversi giocatori che hanno giocato all’ombra della madonnina

Doppietta all’esordio

balo

MILANO – Forse è stata la volta buona per il rilancio di Mario Balotelli. L’ex attaccante del Milan è stato il protagonista della vittoria per 3-2 del Nizza di ieri sera e al termine del match le sue dichiarazioni hanno, come sempre fatto discutere. Ecco le sue parole a Canal Plus: “Il Pallone d’Oro? Non è troppo tardi. Penso che avrei potuto già vincerlo, ma lavorando bene, allenandomi seriamente, in due o tre anni potrei farcela. Negli ultimi tempi la mia capacità di lavoro è passata dal 10 all’80%, è come se avessi iniziato ad allenarmi soltanto negli ultimi due anni. Liverpool è stata la scelta peggiore che potessi fare – commenta Balotelli autore di una doppietta -. A parte i tifosi, che sono fantastici, e alcuni giocatori, coi quali ho avuto un ottimo rapporto, in società non piacevo a nessuno. Ho avuto due allenatori, Rodgers e Klopp, e non mi hanno dato una bella impressione, sia come metodi d’allenamento che come uomini. Non mi sentivo a mio agio lì, io sono diverso da Ibrahimovic… Zlatan è tranquillo se si mette contro dei leoni, io invece ho bisogno di stare più rilassato, di un bell’ambiente. Il presidente mi ha detto ‘questa è una squadra giovane e vorrei che ti unissi a noi. Nizza ti piacerà. E’ una bella città e hai bisogno di ritrovare il sorriso’. Ed è vero, negli ultimi anni quello che mi è mancato è stato divertirmi giocando a calcio“. CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy