Milan da infarto, dall’inferno al paradiso in 15 minuti

Milan da infarto, dall’inferno al paradiso in 15 minuti

I rossoneri ribaltano il doppio svantaggio nel secondo tempo

MILANO – La sfida tra Milan e Sassuolo comincia con ritmi altissimi. Il Milan sembra più carico e infatti dopo appena 8 minuti apre le danze con Bonaventura. L’attenzione non è massima e Politano pareggia dopo due minuti. Montella ha affidato la fase d’impostazione ai centrali con i terzini che hanno aumentato la densità in mezzo al campo. Il possesso è, per larga parte del primo tempo, a tinte rossonere, anche se manca la solita spinta in fascia visto il cambio di modulo. Il Sassuolo si copre bene e cerca di far male in ripartenza come nel caso del gol del pari. I due terzini in particolare sembrano essere quelli con più difficoltà e gli ospiti provano sempre a colpire dalle fasce. Col passere dei minuti però la spinta diminuisce e la lentezza nel giro palla permette al Sassuolo di chiudere tutti gli spazi. Alla mezz’ora Donnarumma rischia la frittata stendendo Politano dopo uno stop sbagliato, ma Guida lo grazia. Sul finire di tempo Montella cambia già modulo e passa al 4-3-3. Il Milan si sveglia e sfiora nuovamente il gol.

La ripresa – Montella viene espulso per proteste durante l’intervallo. Nel secondo tempo entra subito Niang al posto di Luiz Adriano per provare a vivacizzare il match. L’esperimento sembra funzionare e solo un super Consigli impedisce un gol a botta sicura di Bacca. La manovra si fa più vivace con i rossoneri che finalmente riescono a coprire meglio gli spazi e ad essere più veloci. Il Sassuolo mantiene lo stesso volto e si chiude bene concedendo poco o nulla. Purtroppo la sensazione dura poco e il Sassuolo torna ad essere il solito incubo. In pochi minuti la squadra di Di Francesco trova due gol e il Milan spegne la luce per diversi minuti. Montella cambia ancora e inserisce Locatelli. La mossa è giusta e anche il Milan trova 2 gol in pochi minuti. Prima Niang ne salta 4 e cade in aria. Bacca trasforma dagli 11 metri. Poi è Locatelli che di controbalzo trova un super gol da fuori area e ora il Milan ci crede. Passano altri 5 minuti e Paletta riporta il Milan in vantaggio sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Ora i ritmi diventano forsennati e gli schemi si infrangono. Donnarumma si riprende dopo una partita sottotono e compie l’ennesimo miracolo stagionale. Gli ultimi minuti sono tesissimi e Montella prova a rinforzare il centrocampo inserendo Poli. La difesa per fortuna regge e il Milan porta a casa 3 punti che sembravano impossibili da ottenere. Intanto, a sorpresa, Galliani da l’addio…

LEGGI ANCHE VERRATTI, L’AGENTE APRE ALL’ADDIO

LEGGI ANCHE CON IL SASSUOLO ARIA D’EUROPA

LEGGI ANCHE MONTELLA CAMBIA MODULO

IlMilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy