Le voci, Tassotti: “Sono stati 36 anni indimenticabili”

Le voci, Tassotti: “Sono stati 36 anni indimenticabili”

L’ormai ex rossonero ha raccontato le emozioni vissute mentre firmava la rescissione con il Milan

MILANO – “Mi sono sentito stranito e amareggiato. Mi è venuto il magone perché sono stati 36 anni indimenticabili. Avevo davanti Galliani che mi diceva ‘Se sei contento tu, lo siamo anche noi’. Sapeva che in cuor mio volevo tornare sul campo e io sapevo che loro non mi avrebbero ostacolato nonostante avessi un altro anno di contratto“. Parole di Mauro Tassotti che, intervistato da La Gazzetta dello Sport, ha raccontato così le emozioni vissute mentre firmava la rescissione con il Milan: “Se c’è scappata la lacrimuccia? Ci sono andato molto vicino, ma sono riuscito a trattenermi. I tre ricordi più belli in rossonero? La vittoria della prima Coppa dei Campioni, l’ingresso a San Siro per la festa del primo Scudetto e la mia ultima a San Siro, contro il Cagliari. Giocai a centrocampo”. Intanto, il Milan lavora al mercato ed è vicino a piazzare un nuovo colpo…

ilmilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy