LE VOCI – Nocerino: “Volevo da tempo un’esperienza all’estero, felice di ritrovare Kakà”

LE VOCI – Nocerino: “Volevo da tempo un’esperienza all’estero, felice di ritrovare Kakà”

LE VOCI – Nocerino: “Volevo da tempo un’esperienza all’estero, felice di ritrovare Kakà”

nocerino

Le parole di Nocerino ai microfoni di Gazzetta. Il giocatore è appena sbarcato negli Stati Uniti, all’Orlando City, ritroverà Kakà: “Ricky è un amico e sono felice di ritrovarlo. La sua presenza è stata un stimolo in più per accettare. Un campione come lui testimonia le ambizioni del club. Il soccer e l’MLS sono in grande crescita: il livello del campionato si è alzato moltissimo negli ultimi anni. In Italia non mi hanno cercato con la stessa convinzione. Da tempo sentivo il desiderio di affrontare un’esperienza all’estero. Numero di maglia? Sono devoto a Padre Pio e volevo il 23 (il 23 settembre si celebra San Pio, ndr), ma non è libero. Prenderò il 22 che mi ha portato fortuna al Milan. In qualche modo mi sembrerà di restare legato ai rossoneri. Un mex speciale che ho ricevuto? Quello di Boateng. Con Prince c’è un legame profondo. È un ragazzo eccezionale e sarà molto importante per il Milan. È uno dei pochi amici veri che ho nel calcio insieme a Di Natale, Quagliarella e Darmian”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy