Kalinic al Milan, ma solo se Lapadula va al Genoa

Kalinic al Milan, ma solo se Lapadula va al Genoa

Il centravanti della Fiorentina rimane nel mirino rossonero, ma l’affare pare possibile ma solo grazie a un gioco di incastri di mercato

MILANO –  Nikola Kalinic considera conclusa la sua esperienza a Firenze e dopo due anni in viola vorrebbe cambiare aria. Il centravanti croato è pronto all’addio e sulle sue tracce c’è il Milan.

Nikola è legato alla Fiorentina ma se vuole andare via deve uscire allo scoperto e deve chiederci di andare via“, ha affermato Pantaleo Corvino, direttore generale della Fiorentina.

kalinic milan

Nessuna contropartita, solo cash per Corvino

 

Dall’altro lato i rossoneri sperano di piazzare l’ennesimo colpo di un mercato: secondo il Corriere della Sera il Milan avrebbe presentato un’offerta da 22 milioni di euro proponendo alla Fiorentina anche una serie di contropartite, tra cui Lapadula e Bertolacci. Ma i viola pretendono 30 milioni di euro cash e subito, senza dilazioni. Nonostante entrambi i giocatori piacciano ai viola, Corvino preferisce trattare senza l’inserimento di contropartite.

 

Il giro di mercato che porterebbe Kalinic al Milan

Bacca-Lapadula-Milan
Bacca-Lapadula-Milan

La svolta potrebbe arrivare paradossalmente proprio da alcune cessioni in casa Milan, che libererebbero nel giro delle punte il centravanti cercato dalla Fiorentina per sostituir Kalinic.

Infatti Lapadula è diretto verso Genoa e contemporaneamente dovrebbe partire anche Bacca, cercato dal Marsiglia. Ma l’arrivo di Lapadula alla corte di Juric,  darebbe il via libera alla cessione di Simeone Jr, grande obiettivo dei viola.

Solo così la Fiorentina, a sua volta, lascerebbe partire serenamente il croato cercato dal Milan.

Intanto ecco le novità per la porta rossonera… continua a leggere

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy