Il sogno è interrotto. Honda e Poli sono un incubo

Il sogno è interrotto. Honda e Poli sono un incubo

Banti esagerato condiziona in negativo la partita espellendo Paletta

MILANO – Il Milan incomincia la trasferta di Genova con una bella doccia fredda. I rossoneri sono con la difesa schierata, ma Honda si dimentica di salire e lascia clamorosamente in gioco Ninkovic che da due metri insacca di testa. Dopo 10 minuti la gara è tutta in salita. I padroni di casa hanno bene in mente cosa va fatto e Niang è costantemente raddoppiato, mentre sulla destra Honda non trova sbocchi. Kucka cerca il movimento senza palla, ma i rossoneri stentano parecchio. La partita la fanno i rossoblu, con il Milan che non riesce nemmeno a pressare.

Lenti e senza idee – Il Milan è l’opposto di quanto visto nelle ultime uscite. Il Genoa si mangia ogni pallone e i rossoneri faticano a fare qualsiasi cosa. Zero gioco nel mezzo e spazi chiusi sull’esterno. Lentezza di manovra e di decisione. I rossoneri perdono anche ogni sfida fisica. Montella cambia e passa al 4-4-2 perché dopo mezz’ora il Milan non l’ha mai presa. Il cambio tattico sembra funzionare e il Milan pian piano cresce.

Ripresa – Ancora una volta mancano gli spazi e tocca ai centrali provare a impostare. Il risultato è scarso. Il Milan però quando riesce a muoversi tra le linee può rendersi pericoloso soprattutto con Bonaventura. Paletta poi è ingenuo e in scivolata prende tutto su Lazovic. Banti da rosso diretto che sembra esagerato. Ora gli schemi si rompono. Montella inserisce Luiz Adriano per un Honda impalpabile. Il Milan nonostante tutto ci prova e riesce ad arrivare al tiro da fuori, ma ovviamente manca il terminale offensivo. In contropiede la chiude il Genoa che con la deviazione di Kucka trova il 2-0. Manca un quarto d’ora, ma la partita ormai è finita. A metterci il sigillo finale ci pensa Pavoletti che umilia Gustavo Gomez nell’1 vs 1. Peccato perché il Milan ha dato più volte l’impressione di poterla pareggiare. Evidente come le scelte soprattutto di Honda, ma anche di Poli, abbiano reso la partita in salita. Intanto la cordata ha 2 nuovi nomi….

LEGGI ANCHE ABBIATI ESALTA DONNARUMMA

LEGGI ANCHE GALLIANI SUL FUTURO DI GIGIO

LEGGI ANCHE ALBERTINI AVVERTE LOCATELLI

IlMilanista.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy