Il mondo del calcio si ribella alla Liga, Guardiola: “Non sarei sceso in campo”

Il mondo del calcio si ribella alla Liga, Guardiola: “Non sarei sceso in campo”

Al Camp Nou si gioca a porte chiuse, mentre fuori si corre ai voti per il referendum sull’indipenenza della Catalogna, fra gli attacchi della polizia…

MILANO –  Pep Guardiola, allenatore del Manchester City, ha parlato a Radio Catalunya all’indomani del referendum per l’indipendenza della Catalogna: “Ho visto immagini che mi hanno fatto molta tristezza. Hanno picchiato le persone che stavano andando a votare, non mentre rubavano in banca, mentre votavano! El Pais ha scritto che abbiamo attaccato la polizia, con cosa mi domando, con i voti? Le persone che sono andate a votare non ci sono andate con le pistole o con i fucili con i proiettili di gomma”.

Berlusconi-siempre-sonado-Guardiola-Milan_TINIMA20120424_0137_5

Momenti amari in Spagna, ma continua: “ La Spagna è un paese meraviglioso con una grande storia, ma deve capire che c’è un popolo che vuole votare”. E in questa situazione al tecnico sembra assurda la decisione di scendere in campo al Camp Nou: “Il Barcellona ha giocato contro il Las Palmasi? Personalmente non sarei mai sceso in campo”.

Seguici anche su Telegram: clicca qui e scopri come

3

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy