IL MERCATO CHE FU – Chi arrivò a gennaio?

IL MERCATO CHE FU – Chi arrivò a gennaio?

Nonostante i milioni di euro spesi in estate, più di 80, il mercato di gennaio del Milan c’è da aspettarselo ricco di colpi di scena

Durante il mercato di gennaio di solito si cerca di andare a riparare quelle che sono le falle, se ce ne sono state, aperte durante i primi mesi di campionato. Per questo il mercato di gennaio viene definito mercato di riparazione e difficilmente ricordiamo di campioni che hanno fatto la loro comparsa nella nostra serie A durante l’inverno.

Il Milan, da questo punto di vista, è la classica eccezione che conferma la regola. Il 30 gennaio 2007, Ronaldo (Il Fenomeno) stupì tutti quando, dopo il periodo trascorso all’Inter tra il 1997 e il 2002, approdò al Milan per la cifra di 7,5 milioni di euro. Il 2 agosto 2007, all’età di 17 anni, il Milan acquistò Pato: a causa delle norme FIFA che impediscono i trasferimenti internazionali di minorenni, il club rossonero ha dovuto aspettare la riapertura invernale del mercato per tesserarlo ufficialmente. Infatti, fino al 3 gennaio 2008, ha potuto disputare con i rossoneri solo partite amichevoli. Il 7 gennaio del 2009 a Milanello approda David Beckham che di certo non ha bisogno di presentazioni: il campione inglese viene acquistato in prestito dai Los Angeles Galaxy. Nel mese di gennaio va ricordato anche l’acquisto di Van Bommel, prezioso alla causa rossonera e quello di Super Mario Balotelli acquistato dal Manchester City e poi rivenduto al Liverpool per poi essere acquistato nuovamente dai rossoneri in questa stagione.
Nonostante i milioni di euro spesi in estate, più di 80, il mercato di gennaio del Milan c’è da aspettarselo ricco di colpi di scena anche in questa stagione: Galliani è pronto a regalare altre pedine utili per lo scacchiere rossonero e per riavvicinare i tifosi alla propria squadra.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy