Il calcio nel Dna: ma quanti sono i figli d’arte?

Il calcio nel Dna: ma quanti sono i figli d’arte?

Una passione, un’eredità che si trasmette e che mette a confronto due generazioni diverse: sono tante le coppie padre-figlio note nell’ambiente. Ecco qualche esempio

La storia del calcio

Di Delia Paciello

MILANO – Parlando delle coppie padre-figlio protagoniste del mondo del calcio, non può non saltare alla mente uno dei cognomi più celebri della storia del calcio italiano: Maldini. Dopo Cesare, bandiera del Milan, Paolo ha decisamente rubato la scena internazionale facendosi ricordare ancor oggi tra i miglior difensori al mondo. E ora siamo alla terza generazione: anche suo figlio Christian cerca di farsi strada, dalle giovanili rossonere alla Pro Sesto. Ma per gli addetti ai lavori non diventerà mai come il padre. >>VAI AL PROSSIMO

Maldini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy