Ibra non paga le tasse italiane e il club gli trattiene il 30% dello stipendio

Ibra non paga le tasse italiane e il club gli trattiene il 30% dello stipendio

Il Psg ha pagato al posto dell’attaccante le imposte, ma non ha mai ricevuto indietro i soldi

MILANOZlatan Ibrahimovic ha di recente dichiarato che l’unica cosa che gli mancava di Parigi era l’ultimo stipendio. Il Paris Saint-Germain aveva risposto: “Tutti i suoi salari, quarantotto nei  suoi quattro anni con noi, sono stati pagati a tempo debito. C’è un ultimo punto un po’ complesso da svelare.

IL MOTIVO – Secondo quanto riferisce il quotidiano francese L’Equipe, la ragione sarebbe legata al trasferimento dal Milan al club parigino. Zlatan si sarebbe infatti dimenticato di pagare alcune imposte italiane che erano a suo carico. Lo svedese non avrà però nessun problema con il fisco, infatti il Psg ha gentilmente adempiuto all’obbligo al posto suo. Zlatan in ogni caso si è impegnato per iscritto con i francesi e ha promesso di restituire la somma anticipata. Altra cosa di cui evidentemente si è dimenticato. Per questo motivo il Psg ha deciso di trattenergli il 30% del suo ultimo stipendio prima del trasferimento al Manchester United. Intanto i cinesi escono allo scoperto…

LEGGI ANCHE FABREGAS: “RESTO AL CHELSEA”

LEGGI ANCHE PSG SU BACCA

LEGGI ANCHE I RESUSCITATI DAL PALLONE

LEGGI ANCHE PALETTA: “GRAZIE MONTELLA”

Ilmilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy