Ibra, il suo futuro fra l’Italia e l’America

Ibra, il suo futuro fra l’Italia e l’America

Zlatan Ibrahimovic, dopo l’addio al Manchester United, non appenderà gli scarpini al chiodo. Qualcuno sogna il ritorno in Italia. Ecco le dichiarazioni dell’agente Raiola sul futuro

MILANO – La grande notizia di ieri è stato l’addio di Zlatan Ibrahimovic al Manchester United, a nemmeno un anno di stistanza dall’inizio della sua esperienza al club inglese. Fra gli appassionati di calciomercato è subito scattata la curiosita sulla sua prossima destinazione: ci si chiede dove andrà lo svedese giramondo in vista degli ultimi anni della sua gloriosa carriera.IBRA

 

Si sogna il ritorno in Serie A di Ibra

 

In Serie A c’è chi sogna il ritorno di Ibra, che in Italia ha già vestito le maglie di Juventus, Inter e Milan. Ultimamente si è spesso parlato di un interessamento del Napoli per il campione svedese, ma la ricerca ad un giocatore che possa trascinare la squadra in attacco potrebbe iniziare solo in caso di partenza di Dries Mertens, il giocatore belga rivelazione nel nuovo ruolo di centravanti rivestito al club azzurro dopo lo sfortunato infortunio di Milik. Ma anche in questo caso sarebbe davvero difficile che l’affare Ibra-Napoli possa concretizzarsi: la politica dei napoletani sul mercato è diretta a giocatori giovani con grandi qualità e grossi margini di miglioramento, che possano apprendere senza difficoltà gli schemi tattici del maestro Maurizio Sarri.

Tuttavia in Italia ancora oggi al ritorno di Ibra ci pensano un po’ tutti: non solo il Napoli, ma anche la Roma e le sue grandi ex, soprattutto Juventus e Milan. In particolare proprio i tifosi rossoneri, alle prese con la ricerca dell’attaccante che possa dare una marcia in più al reparto offensivo milanista, punto debole della scorsa stagione,  hanno già lanciato l’hashtag per un possibile ritorno a Milano del fenomeno svedese. ibrahimovic_milan_roma

Ma non si esclude l’ipotesi americana: anche la Major League Soccer è sempre stata una possibile destinazione valutata dall’ex Ajax per gli ultimi anni della sua carriera.

Tutti vogliono Zlatan: e la sensazione di essere arrivati solamente dlle prime puntate della telenovela di mercato dell’estate 2017 è sempre più grande.

 

Nessuna intenzione di appendere gli scarpini al chiodo

Una cosa intanto è certa: lo svedese non ha alcuna intenzione di appendere gli scarpini al chiodo durante questa estate rovente, nonostante un grave infortunio al ginocchio subito negli ultimi tempi.

Mino Raiola-Milan,

La conferma della sua volontà di continuare a giocare è arrivata anche dalle dichiarazioni del suo procuratore, Mino Raiola, riportate dall’edizione web de Il Messaggero: “Zlatan Ibrahimovic giocherà ancora”. Parole chiare, che lasciano intendere che l’attaccante è pronto per giocare ancora ad alti livelli per almeno un altro paio d’anni, prima di salutare il mondo del calcio.

Intanto il Milan lotta ancora anche sul fronte Tolisso…CONTINUA A LEGGERE

3

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy