FAIR PLAY FINANZIARIO – Il piano di Barbara Berlusconi

FAIR PLAY FINANZIARIO – Il piano di Barbara Berlusconi

L’ A.D. prepara il piano di sostenibilità per non rischiare sanzioni.

festa casa milan berlusconi

MILANO – La squadra rossonera, come tutte le big europee, cerca gli introiti derivanti dalla qualificazione alla Champions League. A causa dei due anni senza coppe europee il bilancio rossonero del 2014 ha generato un rosso di 91 milioni e anche quello del 2015 sarà all’insegna del deficit.  Questi due anni scellerati rischiano di portare il Milan a sforare i parametri del Fair Play finanziario, proprio per questo Barbara Berlusconi ha in mente un piano di sostenibilità finanziaria  per evitare di incorrere in sanzioni. La Gazzetta dello Sport ci racconta che lunedì è prevista la partenza del A. D. che, accompagnata da Gandini e Elisabetta Ubertini (direttore progetti speciali), incontrerà il nuovo segretario generale della Uefa Theodore Theodoridis a Nyon. Lo scopo è appunto quello di ottenere dati utili al fine di preparare un piano di sostenibilità da presentare entro la fine della stagione. Sempre secondo la rosea il piano di Barbara Berlusconi è su base triennale e per il primo anno prevede la qualificazione all’Europa League, quindi con i rossoneri che non centrerebbero il terzo posto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy