Donnarumma regala il +6 della Juve

Donnarumma regala il +6 della Juve

Pareggiando contro il Napoli, il numero 99 permette alla Juventus di mettere un’ipoteca sullo scudetto

di Redazione Il Milanista

MILANO – Dopo la parata al 92′ contro il Napoli qualcuno ha modificato la biografia di Donnarumma su Wikipedia: “Talento precoce, ha esordito in Serie A a 16 anni e 8 mesi, ha un secchio al posto del cuore”. La parata del numero 99 regala probabilmente lo scudetto a Buffon anche perché tra una settimana si giocherà Juventus-Napoli. Il gesto tecnico del portiere avvicina il Milan all’Europa League: “Fare nel finale una parata così, la più bella della mia stagione… Questo punto ci dà tanto. Potevamo vincere, ma ricordiamoci che abbiamo giocato contro una grande squadra. Se sono le mie ultime partite con il Milan? Io di mercato non so niente, ci penseranno la società e il mio agente. Io vado avanti a lavorare, è logico che un portiere abbia alti e bassi, ma do sempre il meglio per questa maglia”. La parata di Gigio da molti è stata paragonata a una effettuata da Dida in Champions League: “L’ho rivista tante volte, ma lì si giocava in Champions, era più difficile” commenta il neo centenario in Serie A. Pure Gattuso non è rimasto impassibile di fronte al gesto tecnico del suo portiere: “Lui questi colpi li ha. Io non ricordo quella parata di Dida contro l’Ajax, pensate a quanti anni sono passati, ero uno sbarbato e ora ho i capelli bianchi… Il ruolo del portiere si è evoluto, contro il Napoli Gigio ha dato sicurezza al reparto, ha fatto una grandissima partita. Mi è piaciuto per come ha gestito e fatto partire l’azione. Deve rivedere questa partita, perché tecnicamente ha fatto una gara bellissima.Se mi preoccupano le sue frasi sul futuro? Solo la morte mi preoccupa, ha un contratto col Milan, gli vogliamo bene, per lui saranno sempre aperte le porte di Milanello. Chiedete a Mirabelli. Dove sta scritto che se arriva Reina deve andare via?”. Anche Beppe Marotta, a.d. della Juventus ha parlato di Donnarumma: “Gigio ha fatto una grandissima parata, non mi stupisce perché lo considero il degno successore di Buffon, lo dico da tempo. E’ un patrimonio del Milan e del nostro calcio, sono contento che l’Italia possa esprimere un portiere di questo livello”. Ma il futuro è ancora incerto: “Reina degno di farmi da secondo? Questo non lo so. Gli faccio i complimenti perché è un grandissimo portiere, ha dato tanto al calcio e lo darà ancora. Siamo amici, alla fine ci siamo abbracciati. Non abbiamo parlato di mercato e nemmeno di futuro. Ci siamo solo fatti i complimenti, loro possono ancora lottare per lo scudetto e io lo spero. Ci siamo dati un bell’abbraccio e ci siamo salutati”. Sperando che l’anno prossimo possano condividere lo spogliatoio di Milanello. (La Gazzetta dello Sport). Scopri il futuro dei 6 portieri del Milan: CLICCA QUI 

Seguici anche su: Facebook / Instagram / Twitter

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy