De Laurentiis: “Le curve non sono la parte sana del tifo. Questo è il Paese più corrotto al mondo”

De Laurentiis: “Le curve non sono la parte sana del tifo. Questo è il Paese più corrotto al mondo”

Ecco le dure parole di ADL

di Redazione Il Milanista

MILANO – Aurelio De Laurentiis, Presidente del Napoli, è intervenuto nel corso dell’evento “Il calcio che vogliamo”, svoltosi nella redazione del Corriere dello Sport.

Un milanista vero fa colazione con caffè e Gazzetta! Risparmia il 50% sull’edizione digitale!
Segui il Milan ogni giorno con l’edizione digitale della Gazzetta dello Sport a 9,99 al mese anziché 19,99.

Il patron partenopeo ha preso duramente posizione contro il movimento calcistico italiano.

LE SUE DICHIARAZIONI – “La Juventus ha avuto 75 milioni gratuitamente per lo stadio, quindi ha speso soltanto 50 milioni. Vogliamo poi dire che la famiglia Agnelli ha un potere su Torino che gli ha permesso di avere dei favori. Io personalmente ho l’intenzione di rinnovare e investire nello stadio, che verrà rivoluzionato con le Universiadi, ma il problema non è solo in quello. La Juventus ha 13 punti in più del Napoli e noi 10 in più dell’Inter. Vuol dire che c’è qualcosa che non funziona. Il Napoli non ha un euro di debiti con le banche. Il nostro calcio non piace ai giovani. Ditemi: Lotti, bravissima persona, ma cosa c’entra con il mondo del calcio? Ha fatto un casino. In più abbiamo un Ministero degli Interni che è fermo da venti anni e si nasconde dietro un dito. I questori poi hanno paura a dare i DASPO. Le nostre curve non sono la parte sana del tifo. Questo è il Paese più corrotto del mondo”.

Intanto, ultim’ora su Gattuso: clamorosa decisone! > CLICCA QUI

Caricamento sondaggio...
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy