Cessione Milan, convocato per le 12 un cda della Fininvest

Cessione Milan, convocato per le 12 un cda della Fininvest

La firma sull’esclusiva non è vincolante: Berlusconi avrebbe sempre la possibilità di fare marcia indietro e tenersi la sua squadra

MILANO – E’ stato convocato per le 12 un cda della Fininvest per sottoporre a Silvio Berlusconi un dossier con tutte le garanzie bancarie necessarie a rendere più solide le certezze sue e già oggi potrebbe arrivare la firma per il mandato a vendere. Nonostante le dichiarazioni dei giorni scorsi che volevano un patron rossonero intenzionato a lasciare il club “preferibilmente in mani italiane, fonti americane legate alla Galatioto Sport Partnes (l’advisor della trattativa) si dicono molto più ottimiste rispetto al giorno delle celebri dichiarazioni social del patron. La firma sull’esclusiva non è vincolante: Berlusconi avrebbe sempre la possibilità di fare marcia indietro e tenersi la sua squadra. Semmai lo è sul mercato. La firma, infatti, congelerebbe il tutto per circa un mese: acquisti, cessioni, eventuale scelta dell’allenatore e rinnovi di contratto, eccezion fatta il triennale di Montolivo dato ormai per cosa fatta. A riferirlo è gazzetta.it.

ilmilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy