Cessione, ieri il primo incontro Fininvest-Galatioto: due nodi da sciogliere

Cessione, ieri il primo incontro Fininvest-Galatioto: due nodi da sciogliere

L’advisor ha ribadito la volontà dei cinesi di acquistare il 70% del Milan per 500 milioni di euro

casa milan matri

MILANO – Ieri è andato in scena il primo incontro tra Fininvest e Sal Galatioto, durato qualche ora, nel quale sono state messe sul tavolo le esigenze delle due parti. Tra oggi e domani ci saranno altri summit dai quali si capirà qualcosa in più sull’effettiva possibilità di arrivare alla fumata bianca. Come riporta questa mattina La Gazzetta dello Sport, l’advisor ha ribadito la volontà dei cinesi di acquistare il 70% del Milan per 500 milioni di euro. Due sono i nodi principali da sciogliere: il consorzio di Pechino deve garantire un piano di investimenti pluriennali per rinforzare la formazione rossonera e renderla di nuovo competitiva, come richiesto da Berlusconi. Inoltre, deve essere ancora definito il ruolo nel nuovo Milan di Silvio Berlusconi, che dovrebbe essere nominato presidente onorarioLa trattativa prosegue con ottimismo, anche se nessuna delle due parti vuole sbilanciarsi più di tanto sul buon esito dell’operazione né tanto meno sul tempo ancora necessario per arrivare alla chiusura.

LEGGI ANCHE – Panchina, Clarence Seedorf potrebbe ripartire dal Jiangsu Suning

LEGGI ANCHE – Gli ex di Ancelotti, quanti nuovi allenatori

GUARDA LE WAGS DI EURO 2016

ilmilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy