Beffa Milan, la doppietta di Suso non basta per la vittoria

Beffa Milan, la doppietta di Suso non basta per la vittoria

Il Milan viene raggiunto a un minuto dalla fine. Il pareggio nel complesso è il risultato più giusto

Di Fabio Anelli

MILANO –  Il Derby non inizia bene per il Milan. I Rossoneri vengono subito messi in difficoltà dall’ottima lettura di partita dell’Inter che fa pressing alto e non lascia giocare il Milan. Pioli ha studiato bene la partita, i suoi uomini riescono a bloccare l’impostazione del gioco rossonero. La squadra di Montella prova ad affidarsi ai lanci lunghi senza però trovare particolare fortuna. Là davanti, infatti, sono Niang e Suso a fare movimento, Bacca sembra soffrire la fisicità della difesa nerazzurra. Il Milan rischia molto ma l’Inter sciupa troppo. Verso la metà del primo tempo Gustavo Gomez sbaglia un disimpegno e mette in difficoltà l’intera difesa rossonera con Donnarumma che sbagli un rinvio regalando un pericolosissimo pallone a Icardi al limite dell’area di rigore. Nei primi quaranta minuti è l’Inter a fare la partita. Il Milan sfrutta al meglio una delle poche occasioni che gli capita. Donnarumma rilancia a metà campo verso Bonaventura che porta palla fino al limite dell’area dove scarica sulla sinistra su Suso che entra in area, si accentra e segna con un gran tiro a giro sul secondo palo.

Il secondo tempo inizia meglio per il Milan che si propone subito in avanti, ma al quinto minuto del secondo tempo viene gelato da un gran tiro di Candreva che da fuori mette la palla all’angolino alle spalle di un incolpevole Donnarumma. I rossoneri non subiscono però il contraccolpo psicologico e si ributtano subito in attacco. Bastano sette minuti al Milan per tornare in vantaggio con Suso che salta Miranda in area, rientrando sul piede destro e mettendo la palla in rete sul secondo palo con il sinistro. Il 2 a 1 risveglia l’Inter che attacca incessantemente mentre il Milan si affida alle ripartenze. Montella prova a rendere più folto il centrocampo, togliendo Bacca e mettendo Mati Fernandez, mentre con l’ingresso di Lapadula per Niang punta a dare maggiore freschezza e fisicità all’attacco. L’Inter prova a cinque dalla fine ad assediare il Milan, che dagli ultimi cinque minuti del secondo tempo rinuncia ad attaccare e si dedica solo alla fase difensiva non riuscendo però ad arginare gli attacchi nerazzurri. Al 47′ secondo tempo arriva infatti il pareggio dell’Inter. Nel complesso il pareggio è il risultato più giusto.

IlMilanista

Leggi anche le probabili formazioni del Derby

Leggi anche Kakà: “Il Derby? Emozioni uniche”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy