Bacca sei super e con Montella si può sognare

Bacca sei super e con Montella si può sognare

Grande prova tattica dei rossoneri che dominano i biancocelesti

MILANO – Milan e Lazio si sono presentate davanti a uno stadio semi vuoto. Giocare di martedì non aiuta di certo, ma le squadre si mettono d’impegno per offrire un bello spettacolo. I ritmi sono alti nei primi minuti e le occasioni non mancano per entrambe le formazioni. Calabria spinge tantissimo ed è dal suo lato che arrivano i contropiedi dei biancocelesti con Milinkovic Savic e Imobile. La Lazio pressa alto e il Milan fa fatica a trovare le vie centrali. Solo Niang e Suso sembrano dare ai rossoneri quella marcia in più.

Densità e fasce – Alla distanza è il Milan a rendersi più pericoloso. La Lazio occupa bene lo spazio, ma sono i rossoneri a cercare con più volontà il gol dell’uno a zero. Niang fa di tutto. Si abbasa, si accentra ed è lui a creare più scompiglio. Bacca sembra invece essere più isolato, ma è al 37esimo che arriva l’occasione giusta. Il colombiano è un goleador di razza e dopo 30 metri di corsa spiazza il portiere biancoceleste.

Ripresa – il Milan prova in ogni modo a trovare il raddoppio, stando in ogni caso attento ai contropiedi della Lazio che sembra avere qualcosa in meno nonostante il doppio cambio. Paletta è superlativo e si conferma ancora una volta sui migliori. Ora gli uomini di Montella sono riusciti a prendere il possesso del gioco e di Lazio se ne vede poca. È Niang a chiudere i giochi procurandosi il rigore e trasformandolo. Montella toglie Suso e passa al 4-4-2, così i rossoneri riescono a ottenere il dominio tattico e amministrano in tranquillità il resto della gara. L’Aeroplanino ha capito tutto e questi 3 punti sono merito suo. Era da tanto che questo Milan non riusciva a vincere amministrando una gara in discesa.

Ilmilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy