Ancelotti: “E’ difficile che Berlusconi lasci il club”

Ancelotti: “E’ difficile che Berlusconi lasci il club”

L’ex tecnico rossonero ha commentato il particolare momento del Milan volgendo anche lo sguardo alle novità sul fronte societario

MILANO – Carlo Ancelotti ha commentato a goal.com il particolare momento del Milan volgendo anche lo sguardo alle novità sul fronte societario: “E’ difficile che Berlusconi lasci il club, è la squadra per cui ha sempre tifato da quando aveva 5 anni, da quando suo padre lo accompagnava allo stadio… Non è solo una questione di business, ma di famiglia. Il Milan è rimasto al top perchè Berlusconi ci ha investito tanti soldi, ma ora non vuole investire più come prima, perciò bisogna fare in maniera diversa, ed è più facile. Nel 2003 il Milan guadagnò 200 milioni di €, il Real Madrid 180: il Milan era al top. Ora il Milan guadagna 230 milioni di € e il Real Madrid 560, il doppio. Ora i rossoneri stanno cercando di ingaggiare tanti giovani, di costruirli in casa, ma il club non era preparato per quello: quando serviva un giocatore, Berlusconi metteva i soldi“.

LEGGI ANCHE – Mercato, il Milan lavora al ritorno di Ibrahimovic: “L’Italia è la mia seconda casa”

LEGGI ANCHE – Panchina, il Real Madrid pensa a Emery: i cinesi però non smettono di sognare

ilmilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy