8 cose da sapere su Ricardo Rodriguez

8 cose da sapere su Ricardo Rodriguez

Conosciamo meglio Ricardo Rodriguez, il nuovo terzino a disposizione di Mister Montella.

Un giocatore importante. Giovane, ma con un bagaglio d’esperienza internazionale di assoluto valore. Stiamo parlando di Ricardo Rodriguez, l’ultimo arrivato in casa Milan. Dopo Musacchio e Kessie, infatti, Vincenzo Montella potrà contare sul terzino svizzero per la prossima stagione. E allora andiamo a conoscerlo meglio, attraverso 8 curiosità.

ricardo-rodriguez-milan

1- PRECEDENTI
Faceva parte della rosa dello Zurigo 2009-10 che incontrò il Milan nella fase a gironi di Champions, pareggiando 1-1 in casa e addirittura vincendo 1-0 a San Siro. Ma in quelle due occasioni, Rodriguez non andò mai nemmeno in panchina.

2- MODELLO
Nonostante sia mancino e giochi a sinistra in difesa, il suo modello è Dani Alves.

3- RECORD
Nella stagione 2013-14 ha fatto registrare una media di passaggi-chiave a partita di 2.3, superiore a quella di Pirlo in Serie A. E anche una media di dribbling positivi pari a 2.6, più di Cristiano Ronaldo (il Pallone d’Oro di quell’anno).

4- PREMIO
Nel 2014, grazie al brillante Mondiale in Brasile – ha giocato tutte le partite della sua Nazionale, uscita agli ottavi con l’Argentina dopo i tempi supplementari -, è stato votato giocatore svizzero dell’anno (2014).

5- RIGORE PORTAFORTUNA
Ha realizzato il primo rigore della serie nella finale di Supercoppa di Germania 2015 – poi vinta dai suoi – contro il Bayern Monaco.

6- UN GOL “REAL”
È andato in gol nella penultima partita della storia che il Real Madrid ha concluso senza segnare: Wolfsburg-Real Madrid 2-0 del 6 aprile 2016, nell’andata dei Quarti di finale di Champions League.

7- IL MONDIALE
Ha vinto il Mondiale Under 17 del 2009 (l’unico titolo mondiale calcistico conquistato dalla Federazione svizzera) in una squadra che comprendeva anche Xhaka, Seferovic e Kasami (ex Palermo). Nella Fase a gironi superò 1-0 il Brasile di Alisson, Coutinho, Casemiro e Neymar; agli Ottavi 4-3 (primo gol di Rodriguez) alla Germania di Gotze, Ter Stegen e Mustafi; ai Quarti 2-1 all’Italia di Perin ed El Shaarawy; in semifinale surclassò 4-0 (quarto gol di Rodriguez) la Colombia che aveva Murillo come centrale difensivo.

8- LA FAMIGLIA
Suo fratello Roberto, di due anni più grande, ha giocato nel Novara nella stagione 2015-16 (portava anche lui la maglia numero 34) e attualmente gioca nello Zurigo. Nel weekend del 7 novembre 2015 hanno segnato entrambi nelle rispettive partite, contro Lanciano e Borussia Dortmund, dedicando i loro gol alla madre Marcela, da poco scomparsa. Ha anche un altro fratello, Francisco, 21 anni, trequartista del Lucerna.

Fonte: acmilan.com

Intanto grosse novità sul mercato in uscita…CONTINUA A LEGGERE

Ilmilanista.it

2

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy