5 cose da leggere su Forza Milan

5 cose da leggere su Forza Milan

Bonaventura, Locatelli e Gigio nel prossimo numero in edicola

MILANO – Il sito ufficiale del Milan ha fatto un approfondimento sul prossimo numero di Forza Milan: “Abbiamo incontrato Bonaventura negli studi di 105, la radio ufficiale del Milan. Una lunga chiacchierata durante la quale il forte centrocampista racconta il suo rapporto felice con la musica, diventata una compagna inseparabile in ritiro e prima delle gare: «Se sono agitato perché è una partita importante, ascolto un genere tranquillo. Viceversa, se mi accorgo di essere un po’ troppo rilassato, punto sull’hard rock!». Nel colloquio si parla anche dei luoghi più frequentati a Milano e del suo impegno a favore delle popolazioni colpite dal terremoto.

FENOMENO LOCATELLI

Vi raccontiamo la vita del nuovo baby-prodigio rossonero: i primi calci all’oratorio di Pescate con il padre allenatore, il passaggio all’Atalanta e l’arrivo al Milan nel 2009, l’esordio in Serie A contro il Carpi e i gol decisivi segnati al Sassuolo e alla Juventus che hanno scatenato l’attenzione nei suoi confronti. La fama improvvisa non ha cambiato le abitudini di Manuel, per il quale la famiglia resta al centro di tutto: il giovane centrocampista ha sempre sottolineato l’appoggio dei genitori e il rapporto molto forte con il fratello maggiore Mattia (anche lui calciatore) e la sorella Martina, laureata in Lingue e Letteratura russa e sua prima consigliera.  

LE PRODEZZE DI GIGIO

A proposito di giovani, nonperdetevi le grandi parate di Donnarumma raccontate da Carlo Pellegatti, dieci prodezze passate già alla storia. Tre le ha selezionate il diretto interessato, tre il suo maestro Alfredo Magni, tre la redazione di Forza Milan! e, perfinire, una che ha messo tutti d’accordo: il balzo prodigioso per intercettare il tiro di Khedira diretto sotto l’incrocio dei pali, nei secondi finali di Milan-Juventus. «Gigio stacca dal cosmodromo di San Siro e vola, grazie ai suoirazzi, verso il cielo, deviando il pallone oltre il fondo, proprio mentrel’arbitro fischia la fine. Anzi, no… fischia l’inizio della grande festa…».

UN VIVAIO DI ECCELLENZA

Donnarumma e Locatelli sono gli ultimi prodotti di un settore giovanile che da sempre rappresenta il puntodi forza del Milan. Per capire il rapporto quasi viscerale che c’è tra il club rossoneroe il suo vivaio, basta guardare la classifica dei giocatori più presenti di ogni epoca: primo Paolo Maldini, secondo Franco Baresi e terzo Alessandro Costacurta, rispettivamente accolti alle età di 10, 14 e 13 anni nella societàa cui poi hanno legato la loro vita calcistica.  

VIAGGIO IN SUDAMERICA

Prima puntata di un viaggio a tappe oltreoceano, per raccontare la storia dei calciatori provenienti dal Sudamerica che hanno vestito la maglia del Milan. Si parte dal Brasile con Eliseu Gabardo e Vicente Arnoni, arrivati nel 1935 sull’onda dei successi ottenuti col Palestra Italia, progenitore del Palmeiras. Dalla terra che ha ospitato l’ultimo Mondiale di calcio giungeranno anche José Altafini e DinoSani, decisivi nel primo trionfo in Coppa dei Campioni avvenuto il 22 maggio 1963. Intanto arriva l’offerta della Juve per De Sciglio…

LEGGI ANCHE CALABRIA INCENSA LOCATELLI

LEGGI ANCHE BADELJ NO AL MILAN

LEGGI ANCHE GOMEZ RESTO ALL’ATALANTA

IlMilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy