Sibilia: “Sono senza parole, pensavo che in FIGC esprimessero una candidatura”

Sibilia: “Sono senza parole, pensavo che in FIGC esprimessero una candidatura”

Il candidato a pochi giorni dalle elezioni federali

di Redazione Il Milanista

MILANO – “Ieri sono andato alla Lega di A per essere audito. Pensavo che nel pomeriggio esprimessero una candidatura o una condivisione su un’altra componente. Per quanto poi accaduto io rimango senza parole”- Le dichiarazioni del presidente della Lega Dilettanti Cosimo Sibilia sull’inconcludente incontro di ieri avvenuto in FIGC – Quando ci si chiede un atto di responsabilità, da parte nostra ci sarà sempre – ha chiarito Sibilia – ma servono interlocutori che abbiano la stessa affidabilità della Lega dilettanti. Altrimenti non andiamo da nessuna parte. Quando mi si dice che la Lega di A ha problemi sul peso elettorale, è un problema interno a loro – ha concluso – Noi siamo un corpo unico e monolitico: siamo pronti a collaborare ma non ci chiedete di discutere i pesi elettorali della nostra lega”.

Il prossimo candidato alla presidenza della federazione è rimasto perplesso riguardo alla riunione di ieri, che non ha prodotto un’indicazione univoca sulle candidature per le elezioni del prossimo 29 gennaio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy