1 VS 1: due modi di essere mezz’ala

1 VS 1: due modi di essere mezz’ala

1 VS 1 Kessié e Mazzitelli interpretano lo stesso ruolo in maniera diversa

di Redazione Il Milanista

di Luca Spigarelli

1 VS 1 : Kessié e Mazzitelli due modi di essere mezz’ala

MILANO – Kessié e Mazzitelli giocano nella stessa posizione eppure entrambi interpretano il ruolo di mezz’ala diversamente. Il milanista infatti interpreta il ruolo a tutto campo arrivando spesso e volentieri nell’area di rigore, mentre il neroverde ha un piede più educato e punta a far ripartire la squadra o servire i due attaccanti. I due giocatori, con il passare del tempo, hanno cambiato molto sia il modo di giocare sia la posizione. Kessié quando è arrivato in Italia era addirittura un difensore centrale, poi durante il prestito al Cesena, l’allenatore Drago decide di schierarlo come mediano davanti la difesa. Il salto finale è stato merito di Gasperini che nella scorsa stagione lo ha avanzato ulteriormente. Mazzitelli invece è cresciuto sotto gli occhi di Alberto De Rossi, il mister della Primavera della Roma. I giallorossi lo fanno esordire in Serie A nell’ultima giornata del campionato 2013/14. La dirigenza giallorossa decide di far maturare il giocatore lontano dal Colosseo girandolo in prestito al SudTirol, in LegaPro. Poi il prestito al Brescia dove viene comprato, per la stagione successiva, dal Sassuolo di Squinzi. E proprio nella scorsa con Di Francesco titolare il mediano diventa mezz’ala.

KessieLuca-Mazzitelli

Il milanista ricorda per forza fisica e tecnica Yaya Touré, Mazzitelli dal canto suo ricorda, in alcune movenze, l’ex capitano del Liverpool, Stevan Gerrard. Kessié pur essendo giovane rispetto al giocatore del Sassuolo è già nel giro della Nazione ivorania, mentre l’itaiano è ancora fermo all’U-21 azzurra.  La vittoria passerà sicuramente tra  i loro piedi. Intanto rivivi la conferenza stampa di Gattuso —> CLICCA QUI 

Seguici anche su: Facebook / Instagram / Twitter

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy